Come iniziare

Iniziare a usare Paypal non è difficile, ma serve entrare un po' nella mentalità del mondo digitale.
Come già detto, è possibile collegare a Paypal una o più carte di credito (anche Postepay) e uno o più conti bancari. Ma cosa significa "collegare"? Significa che quando andremo a pagare con Paypal, il denaro verrà prelevato dal metodo di pagamento che abbiamo in precedenza associato al conto.
In questo modo, senza inserire dati personali su siti sconosciuti posso, attraverso Paypal pagare in sicurezza, semplicemente con un indirizzo mail e a costo zero! Infatti Paypal non addebita costi agli acquirenti, ma solo ai venditori sulle vendite, in percentuale al ricavato.
Ma entriamo nel dettaglio...

Cosa occorre per aprire un conto Paypal?
- Un indirizzo mail (meglio se Gmail che è il più sicuro)
- Un conto o una carta di credito
- Possibilmente la facoltà di poter consultare online i movimenti del conto o della carta

La carta può anche essere una prepagata, tipo le carte di Lottomatica (si prendono dal tabaccaio), tra cui ce n'è proprio una dedicata a Paypal, oppure una Postepay, magari la Evolution che ha anche un iban. Da qualche tempo anche la prepagata Paypal (Lottomaticard) ha aggiunto l'iban come funzionalità, e vedremo in seguito la sua utilità.

Creare un account
Una volta che abbiamo i requisiti sopra elencati, si può andare sul sito di Paypal e registrarsi. Io l'ho fatto tanti anni fa e non ricordo tutta la procedura, comunque si tratta di riempire un modulo digitale con i nostri dati, tra cui anche l'indirizzo che servirà per ricevere i nostri acquisti. Mi raccomando, che la mail inserita sia quella su cui riceviamo abitualmente la posta e che la password scelta sia abbastanza complessa! Altrimenti poi non vale lamentarsi di eventuali furti dell'account! (in ogni caso finora non ne ho sentiti, anche perchè basta farlo presente a Paypal entro 60 giorni dal "fattaccio")
Alla fine ci arriverà una mail in cui si conferma l'attivazione del nostro account. Ora tornando sulla pagina di Paypal, possiamo effettuare l'accesso con le credenziali che avevamo scelto. Una piccola accortezza: per stare sicuri, quando appare una richiesta se salvare i dati dell'accesso, consiglio scegliere di no, così da quel pc nessuno potrà accedere al nostro conto. La richiesta di salvare questi dati ci verrà fatta su tutti i pc con cui ci collegheremo a Paypal, e su tutti andrà risposto di no. Poi per gli accessi seguenti non verrà chiesto nulla e basterà loggarsi manualmente.

Caricare il conto e usare solo il saldo Paypal
Paypal può essere sia ricaricato che alimentato da un conto o carta. Per la prima opzione, si può usare il "portafoglio interno", cioè un conto interno a Paypal, che può essere ricaricato della cifra desiderata alla necessità. Questo è fattibile tramite bonifico, per questo la carta prepagata con iban può tornare utile, ma va bene anche il conto di chiunque altro. Lo svantaggio dei bonifici, come tutti sappiamo, è il tempo che impiegano ad arrivare e per chi ancora non usa farli online, ci sono anche dei costi, senza contare la scomodità di dover andare in banca a far la fila e compilare il modulo!
A ogni modo, per ricaricare Paypal è sufficiente cliccare "Ricarica conto" nel menù di sinistra e seguire le istruzioni:

Con i dati che ci fornisce Paypal in questa pagina, possiamo effettuare il bonifico e in pochi giorni avremo il conto ricaricato. In questo modo ogni volta che useremo Paypal per i pagamenti, i soldi verranno scalati dal nostro Saldo su Paypal, senza intaccare carte o conti. Questa operazione non ha costi, eccetto quelli previsti dalla nostra banca o dal nostro conto (con le banche online, solitamente i bonifici sono gratuiti).

Associare una carta di credito al conto
Nella barra in alto vedremo la voce Portafoglio e cliccandoci sopra appariranno il saldo del conto Paypal, le carte e i conti bancari ad esso collegati. In questo momento si presuppone non ci sia nulla. Quindi in questo caso cliccheremo sulla voce "Collega una carta" e apparirà questa schermata
Nel primo campo va inserito il fornitore, quindi solitamente o Mastercard o Visa, poi il numero della carta, la scadenza e il CVV che sarebbe un numerino a 3 cifre che si trova sul retro della carta.
Poi si seleziona l'indirizzo che dovrebbe essere già impostato, perchè l'abbiamo messo all'iscrizione. Se vogliamo inserirne un altro basterà cliccare sul campo e apparirà la voce "Aggiungi nuovo indirizzo di fatturazione".
Ora abbiamo collegato una carta, ma, abbiamo delle limitazioni in quanto il nostro conto non è "verificato". Ciò significa che Paypal vuole essere certo che abbiamo collegato una carta di credito nostra e non di un poveraccio che vogliamo truffare! Come si fa a "sbloccare" la carta? Semplice! Basta cliccare in alto su "Verifica il mio conto" (la grafica del sito è cambiata da poco, ma la voce da cercare è quella). Nella pagina che segue selezioneremo la carta (o il conto) che vogliamo rappresenti la nostra credenziale su Paypal. Nel caso di carta di credito verranno addebitati temporaneamente 1,50 € e appena possibile dovremo controllare che ciò sia avvenuto (per questo è più semplice se possiamo verificare online i movimenti della carta). Questo addebito avrà nella causale un codice a 4 cifre preceduto dalle lettere PP o PAYPAL, che andrà inserito su Paypal per verificare il conto, quindi tornando su "Verifica il mio conto", potremo completare l'operazione copiando il codice nell'apposito modulo. Non sono sicura che l'addebito venga fatto in tempo reale, quindi potreste dover aspettare uno o due giorni per vederlo (ma forse mi confondo col conto bancario...). A ogni modo, effettuata questa operazione diventeremo "Utenti verificati" e poter fare spese senza limitazioni. Infine riceveremo una mail di conferma e il conto Paypal è ora pronto per essere utilizzato in associazione con la carta prescelta.

Associare un conto bancario (un IBAN) al conto
Nel caso di conto bancario la pagina che apparirà sarà la seguente

In questo caso basterà inserire l'IBAN del nostro conto e per la verifica del conto verranno accreditate due piccole somme da pochi centesimi sul conto. Stavolta saranno gli importi stessi a fungere da codici che andranno inseriti nella pagina per verificare il conto, con la stessa procedura usata per la carta. Anche qui, Paypal provvederà a mandarci la mail di conferma che l'autenticazione è andata a buon fine.

Alla fine del procedimento, tornando "Portafoglio" dovresti vedere una schermata simile a questa

Nel mio caso ci sono 2 Mastercard e una Visa, che è Postepay, e 2 conti bancari di cui uno è una prepagata con Iban (quindi figura sia tra le carte che tra i conti).
La cosa più comoda è avere un conto bancario da collegare a Paypal in modo da non essere soggetti a limiti di spesa. Per chi è ancora alle prime armi, la scelta migliore resta la carta prepagata o un conto tascabile (carta di credito con iban) o la classica Postepay.
Caricando con una certa somma la carta, si potrà associare al conto Paypal e quando pagheremo, i soldi verranno prelevati da lì. Solo Paypal conosce i nostri dati e nessun altro (e parlo dei server, cioè gli archivi digitali di Paypal, non degli impiegati...!) Ovviamente i dati sono al sicuro e Paypal non si sognerebbe mai di rubarci dei soldi, sia perchè non ne ha bisogno sia perchè ha una reputazione così alta che non gli converrebbe buttarla ai rovi per i pochi soldi di qualche utente! Sicuramente gli conviene di più essere onesto, visti i guadagni che ha (infatti anche se non guadagna da chi compra, prende una commissione da chi vende).

Ritirare dal conto Paypal
Dal conto Paypal è anche possibile prelevare i soldi per trasferirli su qualunque carta o conto vi abbiamo associato. Nel nostro account, a sinistra troveremo un riquadro con il nostro saldo e sotto la voce "Trasferisci denaro". Cliccando questa voce si aprirà una pagina in cui semplicemente dobbiamo inserire l'importo da ritirare e scegliere nel campo in basso dove vogliamo che i soldi vengano inviati. Il trasferimento non è immediato, ma ci vorranno un paio di giorni.

Queste erano le impostazioni principali. D'ora in poi, per pagare si potrà scegliere Paypal, entrare sul sito con mail e password e dopo un paio di conferme riguardo l'acquisto che stiamo effettuando, si potrà concludere quest'ultimo con pochi clic. In tutta sicurezza e serenità!


Scarica la pagina in pdf per leggerla offline e stamparla
(clicca in alto a destra su "Avanti" nella pagina che si aprirà)

Nessun commento:

Posta un commento

Domande?